martedì 28 giugno 2011

C'è del buono in Danimarca

L’Europeo under 21 appena concluso ha confermato l’ottimo stato di salute di due movimenti calcistici, quello spagnolo e quello svizzero, e poco altro. Escludendo le selezioni di Milla e Tami, finaliste con pieno merito, il resto delle partecipanti si è distinta per la scarsità di idee e un gioco raramente propositivo. Quanto mostrato da Spagna e Svizzera è però sufficiente per affermare che c’è del buono in Danimarca.
(Articolo completo su Il mondo siamo noi).

1 commento:

  1. Tempi Supplementari ha riaperto i battenti dopo circa un anno di inattività. Linkami e passa a trovarmi! :)

    RispondiElimina