domenica 25 settembre 2011

Sigthorsson vs Matavz

Entrambi a segno nel big match PSV-Ajax i due nuovi attaccanti delle big olandesi: l'islandese Kolbeinn Sightórsson e lo sloveno Tim Matavz. Tutti e due maturati in provincia – Alkmaar per il classe 90 Sightórsson, Groningen per l’89 Matavz, e oggi attesi da quella stagione da 20 reti che significa definitiva consacrazione. Ma la sfida tra i due spilungoni potrebbe valere, oltre al titolo di capocannoniere, anche la Eredivisie.

Sightórsson è la prima punta di peso che l’Ajax stava cercando dai tempi di Klaas-Jan Huntelaar. Un anno fa nell’Az Alkmaar partiva come terza scelta alle spalle di Jonathas e Graziano Pellè, venendo spesso impiegato fuori ruolo. Ma quando gli è stata concessa una chance al centro dell’attacco, non ha tradito. Reti (15 in totale) di destro e di sinistro, di testa, da fuori area e di rapina. Il repertorio completo insomma, impreziosito da un pokerissimo al VVV Venlo. Il cambio di casacca in estate è stato indolore: l’islandese ha rotto il ghiaccio alla seconda di Eredivisie contro l’Heerenveen, per poi proseguire contro VVV e Vitesse (doppietta).
Del resto che ci fosse del talento anche nei pressi del Circolo Polare Artico se ne era già accorto l’Arsenal. Sightórsson aveva nove anni quando un emissario dei Gunners lo vide all’opera con gli juniores del Vikingur Reykjavík. Il trasferimento a Londra venne però bloccato da papà Sightórsson, titolare della più grande catena di panifici d’Islanda. Troppo giovane il figlio, ultimo di sette rampolli. Dovrà attendere fino al 2007, ma la destinazione sarà Alkmaar.

Matavz sbarca in Olanda nello stesso anno di Sightórsson. Alle spalle però lo sloveno ha già una stagione da professionista chiusa in doppia cifra nel Gorica. Il Groningen rappresenta una garanzia di qualità nella costruzione di futuri campioni, basta pensare ad Arjen Robben e Luis Suarez. Matavz fa il botto nelle ultime due stagioni (29 gol), abbinando qualità tecniche a un notevole feeling con la porta. Passa l’ultima estate a flirtare con il Napoli, segna i suoi primi gol stagionali all’ADO Den Haag (tripletta alla seconda di campionato), poi si accorda con il PSV a poche ore dalla chiusura del mercato. Nelle ultime sei stagioni i bomber del club di Eindhoven (Farfàn, Afellay, Dzsudzsak) non sono mai stati prime punte, con l’eccezione del modesto Koevermans. Matavz è l’uomo giusto per colmare il vuoto.

Fonte: La Gazzetta dello Sport - Extra Time

1 commento:

  1. Boas!

    Devo dizer que gosto imenso deste blogue!

    Podem adicionar os meus aos vossos links? Eu prometo que retribuo :p

    http://davidjosepereira.blogspot.com/

    Saudosos cumprimentos!

    RispondiElimina